17 Goals

17 Goals 2019-09-04T14:16:44+00:00

17 PHOTOS TO 17 GOALS

I Global Goals o Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) sono 17 obiettivi contenuti in un grande piano d’azione su cui a settembre 2015 i governi dei 193 Paesi membri dell’ONU hanno trovato un accordo. I Paesi si impegnano a raggiungerli entro il 2030. I Global Goals proseguono il lavoro degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Millennium Development Goals) che li hanno preceduti e rappresentano obiettivi comuni su tutte le questioni importanti per lo sviluppo: la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico. ‘Obiettivi comuni’ significa che i Global Goals riguardano tutti i Paesi e tutti gli individui: nessuno ne è escluso, né deve essere lasciato indietro.

Ogni autore può partecipare alla CALL 17 Photos to 17 Goals inviando una o più immagini per uno o più Goals.
La fotografia/e dovrà avere come titolo il numero, nome del Goals e il cognome dell’autore (es. 1-sconfiggerepoverta-Cognome).
Si possono inviare file in formato jpg, png, pdf. Ciascun autore è libero di scegliere se partecipare con fotografie inerenti uno o più Goals.
Un team di curatori ed esperti selezioneranno una fotografia per ciascuno dei 17 obiettivi:

 

 

Eliminiamo la povertà in tutte le sue forme entro il 2030.
Più di 800 milioni di persone vivono ancora in condizioni di estrema povertà. Hanno a disposizione poco più di un dollaro al giorno per soddisfare le esigenze più elementari come la sanità, l’istruzione e l’accesso all’acqua e servizi igienici, solo per citarne alcuni.

Mettiamo fine alla fame e promuoviamo un’agricoltura sostenibile.
La fame estrema e la malnutrizione sono un ostacolo allo sviluppo sostenibile e creano una trappola da cui la gente non può facilmente sfuggire. Chi è malnutrito è meno produttivo, rischia più spesso di ammalarsi e, quindi, spesso non è in grado di guadagnare di più e migliorare la propria condizione di vita.

Assicuriamo una vita in salute per tutti, a tutte le età.
Ci sono ancora troppe disuguaglianze nell’accesso all’assistenza sanitaria: più di 6 milioni di bambini muoiono ogni anno prima dei 5 anni, e solo la metà delle donne nelle regioni in via di sviluppo ha accesso alle cure di cui ha bisogno. Dobbiamo garantire che tutti possano accedere ai più elevati standard di salute e di cura, non solo i più ricchi.

Garantiamo una buona istruzione per tutti.
Con un’istruzione di qualità le persone possono uscire dalla povertà; l’istruzione infatti aiuta a ridurre le disuguaglianze e a raggiungere la parità di genere ed è fondamentale per promuovere la tolleranza tra le persone e contribuire così ad una società più pacifica.

Promuoviamo diritti uguali per donne e uomini.
Le donne e le ragazze rappresentano la metà della popolazione mondiale e quindi la metà del suo potenziale.
In 52 paesi al mondo la parità tra uomini e donne non è garantita dalla Costituzione e le ragazze non riescono ad accedere alle cure, all’istruzione o a una corretta alimentazione.

Assicuriamo acqua da fonti sicure per tutti.
L’accesso all’acqua e ai servizi
igienici è un diritto, eppure miliardi di persone non vi possono accedere.
Circa 1,8 miliardi di persone utilizzano come potabile una fonte di acqua contaminata dalle feci. Il 40% della popolazione mondiale soffre la sete e oltre l’80% delle acque usate in attività umane viene scaricata nei fiumi o in mare senza alcun trattamento.

Sviluppiamo energia
affidabile e sostenibile in tutto il mondo.

La vita di tutti i giorni dipende da servizi energetici affidabili
e accessibili per consentirci uno sviluppo equo. Un sistema energetico ben consolidato supporta tutti i settori: le imprese, la sanità, l’istruzione, l’agricoltura, le infrastrutture, le comunicazioni e l’alta tecnologia.

Creiamo opportunità di lavoro sicuro e dignitoso per tutti.
L’eliminazione della povertà è possibile solo attraverso la creazione di posti di lavoro stabili e ben pagati. Quasi 2,2 miliardi di persone vivono al di sotto della soglia di povertà dei 2 dollari al giorno.

Costruiamo infrastrutture e industrie inclusive e sostenibili.
La crescita economica e lo sviluppo
sociale nel rispetto dell’ambiente dipendono dagli investimenti in infrastrutture come le strade, l’accesso a internet, i servizi igienicosanitari, l’energia elettrica e l’acqua. Molti paesi in via di sviluppo non hanno ancora infrastrutture e servizi adeguati.

Riduciamo le disuguaglianze tra i paesi e al loro interno.
Le disuguaglianze basate su reddito,sesso, età, disabilità, orientamento sessuale, razza, classe, etnia, e religione continuano a persistere in tutto il mondo e all’interno dei paesi. La disuguaglianza minaccia
lo sviluppo sociale ed economico e alimenta la criminalità, le malattie e il degrado ambientale.

Costruiamo città sicure, inclusive e amiche della natura.
Circa metà dell’umanità vive nelle città e questo numero continuerà a crescere. Le soluzioni ad alcuni dei più grandi problemi che devono affrontare gli esseri umani come la povertà, il cambiamento climatico, l’assistenza sanitaria e l’istruzione, devono quindi essere trovate nella vita cittadina.

Produciamo e consumiamo cibo in modo responsabile.
Sempre più persone a livello globale entreranno a far parte della classe media nel corso dei prossimi due decenni.
Questo è un bene per la prosperità individuale, ma farà aumentare la domanda di risorse naturali, già limitate.
Dobbiamo quindi agire per cambiare i nostri modelli di consumo e di produzione.

Combattiamo il cambiamento climatico e i suoi effetti.
Il cambiamento climatico è causato dalle attività umane e le sue conseguenze minacciano il nostro modo di vivere e il futuro del nostro pianeta. Affrontando i cambiamenti
climatici, possiamo costruire un mondo sostenibile per tutti e per il futuro. Ma dobbiamo agire ora.

Proteggiamo la flora e la fauna di fiumi, mari e oceani.
Gli oceani forniscono risorse naturali importanti, tra cui cibo, medicine e biocarburanti; inoltre gli ecosistemi costieri fungono da barriere per ridurre i danni delle tempeste. Mantenere la salute degli oceani aiuta inoltre la mitigazione dei cambiamenti climatici e gli sforzi di adattamento.

Tuteliamo le piante, gli animali, il suolo e quindi il pianeta.
Le foreste coprono quasi il 31% della superficie del nostro pianeta e in esse vivono oltre l’80% di tutte le specie terrestri di animali, piante e insetti. La biodiversità e gli ecosistemi possono essere la base per le strategie di adattamento al cambiamento climatico e la riduzione del rischio di catastrofi.

Garantiamo pace e istituzioni giuste in tutto il mondo.
Le persone in tutto il mondo hanno bisogno di sentirsi sicure, libere dalla paura e da ogni forma di violenza, qualunque sia la loro etnia, fede o orientamento sessuale. Abbiamo bisogno di istituzioni pubbliche efficaci e inclusive in grado di fornire politiche economiche eque e tutela ambientale.

Uniamoci per raggiungere insieme tutti gli obiettivi per un futuro sostenibile!
Nel 2015 i leader mondiali hanno adottato l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, che mira a porre fine alla povertà, affrontare le disuguaglianze e combattere il cambiamento climatico. Abbiamo bisogno di essere tutti insieme, governi, società civile, scienziati, mondo accademico e settore privato per realizzare un futuro sostenibile.

UNIVERSALI, INSEPARABILI, RIVOLUZIONARI!

error: Content is protected !!